Cos'è la BPCO?

La broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) è il termine medico usato per descrivere forme di gravi condizioni polmonari che causano il restringimento delle vie aeree, l'ostruzione e l'infiammazione, il che a sua volta rende difficile la respirazione. 

Quando il termine è scomposto, puoi vedere come la definizione ottiene il suo significato:

cronico si riferisce ad essere una condizione a lungo termine e in corso che non andrà via

Ostruttivo si riferisce al fatto che le vie aeree nei polmoni si sono ristrette e si sono ostruite

Polmonare significa che è una condizione che colpisce i polmoni

Malattia riflette il fatto che si tratta di una condizione medica riconosciuta. 

La broncopneumopatia cronica ostruttiva è una condizione comune. Infatti, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), ci sono circa 251 milioni di casi di BPCO nel mondo. I dati suggeriscono che entro il 2030 la BPCO potrebbe diventare la terza principale causa di morte nel mondo. 

Se si soffre di broncopneumopatia cronica ostruttiva, diventa gradualmente più difficile respirare. Se non viene trattata, la condizione peggiora e aumenta il rischio di ricovero ospedaliero. Può anche essere pericoloso per la vita. Sebbene il danno ai polmoni non possa essere risolto, il trattamento, i farmaci e gli aggiustamenti dello stile di vita possono aiutarti a imparare a gestirlo in modo più efficace. 

Come si ottiene la BPCO?

Se soffri di una o più di un gruppo di malattie polmonari, può portare a una broncopneumopatia cronica ostruttiva. Due delle condizioni più comuni associate alla BPCO sono la bronchite cronica, che infiamma le vie aeree, e l'enfisema, che danneggia le sacche d'aria. 

  • Bronchite cronica provoca irritazione e infiammazione ai bronchi, i tubi responsabili del trasporto dell'aria da e verso i polmoni. I tubi si gonfiano e producono un accumulo di catarro o muco lungo il rivestimento. Piccole strutture simili a capelli nei tubi chiamate ciglia normalmente aiutano a spostare il muco fuori dalle vie aeree, ma l'irritazione della bronchite cronica le ferma. L'accumulo di muco fa sì che l'apertura del tubo si restringa e rende più difficile l'entrata e l'uscita dell'aria dai polmoni.  

 

  • Enfisema provoca la rottura delle pareti delle minuscole sacche d'aria, chiamate alveoli, il che rende difficile la respirazione. Le sacche d'aria si trovano all'estremità inferiore del polmone, all'estremità dei bronchi. Normalmente svolgono un ruolo chiave nel trasferire l'ossigeno nel sangue e nel filtrare l'anidride carbonica. 

Se hai la bronchite cronica, l'enfisema o entrambe le condizioni, ti potrebbe essere detto che hai la BPCO. Con più parti delle vie aeree colpite dalle due condizioni polmonari, dai bronchi alle sacche d'aria, non c'è da meravigliarsi che il danno polmonare possa rendere sempre più difficile la respirazione. 

Qual è la causa principale?

La broncopneumopatia cronica ostruttiva si sviluppa a causa di un danno a lungo termine ai polmoni che ne causa l'infiammazione, l'ostruzione e il restringimento. Alcune delle principali cause della BPCO includono:

  • Fumo o una storia di fumo
  • Esposizione a inquinamento atmosferico, fumo passivo, polvere, fumi o sostanze chimiche durante il lavoro
  • Età - La BPCO tende a svilupparsi dopo i 35 anni
  • Una storia familiare di malattia polmonare cronica
  • Frequente infezione toracica infantile che può cicatrizzare i polmoni.

La BPCO può anche essere causata da una rara condizione genetica chiamata deficit di alfa-1-antitripsina, che rende le persone suscettibili alla BPCO in giovane età. 

Contrariamente ad alcune ipotesi, ci sono più fattori coinvolti nella BPCO rispetto alla semplice esposizione al fumo. Non tutti i fumatori, anche i forti fumatori, sviluppano la BPCO e quasi un terzo dei casi si verifica in persone che non hanno mai fumato. Ricerche recenti suggeriscono che avere piccole vie aeree rispetto alle dimensioni dei polmoni potrebbe predisporre le persone a una capacità respiratoria inferiore e ad un aumentato rischio di BPCO. 

Quali sono i sintomi della BPCO?

I sintomi includono:

  • Ottenere facilmente senza fiato quando sei attivo, come quando lavori o fai i lavori domestici 
  • Una tosse toracica persistente con catarro
  • Frequenti infezioni al torace
  • Respiro sibilante, soprattutto quando fa freddo

I sintomi possono manifestarsi continuamente o possono peggiorare in determinati momenti, ad esempio se si ha un'infezione o si inala fumo o esalazioni passive. 

Quando dovresti vedere il tuo dottore?

Se si verificano sintomi persistenti di BPCO, soprattutto se si ha il fiato corto dopo essere stati attivi, si hanno più di 35 anni e si ha mai fumato, consultare il medico. 

Non è insolito non essere consapevoli di avere la BPCO. Alcune persone presumono che i primi sintomi, come la mancanza di respiro, siano dovuti all'età, al fuori forma o all'asma. Per questo motivo, molte persone cercano di ridurre le loro attività piuttosto che consultare un medico. Ma poiché la BPCO può peggiorare, è importante che tutti i sintomi imprevisti vengano controllati il ​​prima possibile. 

Il tuo medico ti chiederà i sintomi che hai riscontrato e può organizzare un semplice test respiratorio, chiamato spirometria. Questo test può aiutare a escludere altre condizioni polmonari, come l'asma (una malattia polmonare cronica che infiamma e restringe le vie aeree). La spirometria misura la tua capacità polmonare e quanto velocemente puoi espirare l'aria. Potresti anche avere una radiografia del torace, una TAC o un esame del sangue per escludere altre condizioni e diagnosticare la BPCO.  

Quali sono i trattamenti?

Sebbene non esista una cura definitiva per la BPCO, può essere gestita e trattata per fermare ulteriori danni ai polmoni e migliorare i sintomi. 

Il tuo medico potrebbe prescriverti:

  • Medicinali per inalazione chiamati broncodilatatori, che rilassano i muscoli intorno alle vie aeree
  • Steroidi somministrati tramite un inalatore per ridurre il gonfiore delle vie aeree
  • Riabilitazione polmonare, un programma di esercizi prescritto con un fisioterapista per aiutarti a imparare a respirare più facilmente
  • Per i casi gravi e se si hanno bassi livelli di ossigeno nel sangue, ossigenoterapia tramite un'unità domestica o un piccolo serbatoio portatile 
  • Se altri trattamenti non funzionano e la tua BPCO è molto grave, ti potrebbe essere offerto un intervento chirurgico per rimuovere pezzi danneggiati dei tuoi polmoni o migliorare il flusso d'aria.

Inoltre, ci sono passaggi pratici che puoi intraprendere per adattare le tue abitudini di vita e gestire autonomamente i tuoi sintomi. Questi includono:

  • Fare esercizio fisico regolare per migliorare la respirazione
  • Mantenere un peso sano e seguire una dieta sana ed equilibrata
  • Praticare esercizi di respirazione per aumentare la capacità polmonare
  • Assumere regolarmente i farmaci prescritti
  • Evitare potenziali fattori scatenanti come i vapori del traffico, il fumo di tabacco o la polvere
  • Smettere di fumare
  • Usare un panno umido per spolverare la casa e rimuovere le particelle di polvere. 

La BPCO può anche aumentare il rischio di ammalarsi gravemente a causa del coronavirus (COVID-19). È importante seguire le indicazioni del governo, evitare luoghi affollati, indossare una copertura per il viso, mantenere le distanze e lavarsi spesso le mani per ridurre il rischio di contrarre il coronavirus. Anche una vaccinazione antinfluenzale annuale può aiutare a ridurre il rischio di contrarre l'influenza. Scopri di più sulla BPCO e COVID. 

Come vengono trattate le riacutizzazioni della BPCO?

Le riacutizzazioni della BPCO o l'esacerbazione della BPCO sono occasioni in cui i sintomi peggiorano e diventano più gravi. L'esacerbazione della BPCO può verificarsi a causa dell'esposizione a fattori scatenanti come inquinamento, fumo passivo o infezione. 

Le riacutizzazioni della BPCO sono trattate con un piano di riacutizzazione, un piano di trattamento elaborato dal medico. A seconda dei sintomi individuali e delle esigenze di trattamento, il piano di riacutizzazione può includere l'assunzione di antibiotici o steroidi per ridurre i sintomi. Con gravi riacutizzazioni, può essere necessario il ricovero in ospedale. 

Quanto è prevalente la BPCO?

La BPCO è diffusa in tutto il mondo. Negli Stati Uniti, oltre 16.4 milioni di persone hanno la BPCO, con altri milioni di persone che si pensa ne siano colpite, ed è la terza causa di morte. 

Le stime suggeriscono che tre milioni di persone nel Regno Unito hanno la BPCO e fino a due milioni non hanno una diagnosi formale. È la seconda malattia polmonare più comune nel Regno Unito, dopo l'asma. 

La prevalenza complessiva della BPCO aumenta con l'età, in particolare perché i casi spesso non vengono diagnosticati fino a quando le persone hanno 50 anni e la malattia è diventata avanzata. Questo perché le persone spesso non sono consapevoli dei segnali di pericolo e che la mancanza di respiro può essere dovuta a qualcosa di più del semplice invecchiamento. 

Quanto è grave la BPCO?

La BPCO è grave e può essere pericolosa per la vita, soprattutto se non viene trattata e gestita adeguatamente. 

Ci sono quattro fasi che vanno da lievi a molto gravi. Nella fase molto grave, qualsiasi normale attività quotidiana provoca un'estrema mancanza di respiro e la qualità della vita ne risente.  

  • BPCO lieve: il flusso d'aria è leggermente limitato e a volte avrai tosse e muco, ma non lo noterai molto. 
  • BPCO moderata: il flusso d'aria è peggiore e spesso ti sentirai a corto di fiato dopo essere stato attivo. In questa fase è probabile che noterai di avere sintomi e chiederai aiuto e consigli al tuo medico di famiglia. 
  • BPCO grave: la mancanza di respiro e il flusso d'aria sono gravi. Avrai spesso esacerbazioni della BPCO, dove i tuoi sintomi divampano. 
  • BPCO molto grave: si verificano regolarmente riacutizzazioni negative e il flusso d'aria è molto limitato. La tua qualità della vita diventa scarsa a causa dell'estrema mancanza di respiro. 

Prima viene identificato e diagnosticato, prima è possibile iniziare il trattamento e gestire i sintomi. 

Una persona con BPCO può stare meglio?

Non esiste una cura globale per la BPCO e il danno polmonare non può essere invertito. Tuttavia, una persona con BPCO può vedere un miglioramento dei suoi sintomi, soprattutto se diagnosticata precocemente, e può essere prevenuto un ulteriore danno polmonare. La chiave per stare meglio è trovare la giusta opzione di trattamento adatta al tuo stadio di BPCO e imparare le tecniche per autogestire i tuoi sintomi. 

Qual è l'aspettativa di vita con la BPCO?

La BPCO è una condizione medica grave e può diventare pericolosa per la vita. Ci sono molti fattori coinvolti nell'elaborazione dell'aspettativa di vita: il tuo medico o professionista medico sarà in grado di consigliarti sulle tue circostanze esatte. 

A titolo indicativo, tuttavia, la ricerca suggerisce che la BPCO grave e molto grave potrebbe essere associata a una perdita dell'aspettativa di vita di circa otto-nove anni. 

 

fonti

American Lung Association - Informazioni sulla BPCO.

Best Practice BMJ - Broncopneumopatia cronica ostruttiva

British Lung Foundation - Statistiche sulla malattia polmonare ostruttiva cronica

British Thoracic Society - BPCO

Chen CZ, Shih CY, Hsiue TR, Tsai SH, Liao XM, Yu CH, Yang SC, Wang JD. Aspettativa di vita (LE) e perdita di LE per i pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica. Respira Med. 2020 Ottobre; 172: 106132. doi: 10.1016 / j.rmed.2020.106132. Epub 2020 29 agosto PMID: 32905891.

Herath SC, et al. Terapia antibiotica profilattica per la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). Cochrane Database of Systematic Reviews. 2018; doi:10.1002/14651858.CD009764.pub3

Jadwiga A. Wedzicha (copresidente ERS), Marc Miravitlles, John R. Hurst, Peter MA Calverley, Richard K.Albert, Antonio Anzueto, Gerard J. Criner, Alberto Papi, Klaus F. Rabe, David Rigau, Pawel Sliwinski, Thomy Tonia, Jørgen Vestbo, Kevin C. Wilson, Jerry A. Krishnan (co-presidente di ATS) European Respiratory Journal 2017 49: 1600791; DOI: 10.1183 / 13993003.00791-2016

Mirza S, Clay RD, Koslow MA, Scanlon PD. Linee guida BPCO: una revisione del rapporto GOLD 2018. Mayo Clin Proc. 2018 ottobre; 93 (10): 1488-1502. doi: 10.1016 / j.mayocp.2018.05.026. PMID: 30286833.

Manuale MSD. Broncopneumopatia cronica ostruttiva.

NHS - Broncopneumopatia cronica ostruttiva

SIMPATICO. Broncopneumopatia cronica ostruttiva negli adulti

Qaseem A, Wilt TJ, Weinberger SE, Hanania NA, Criner G, van der Molen T, Marciniuk DD, Denberg T, Schünemann H, Wedzicha W, MacDonald R, Shekelle P; American College of Physicians; American College of Chest Physicians; American Thoracic Society; European Respiratory Society. Diagnosi e gestione della broncopneumopatia cronica ostruttiva stabile: un aggiornamento delle linee guida per la pratica clinica dell'American College of Physicians, dell'American College of Chest Physicians, dell'American Thoracic Society e della European Respiratory Society. Ann Intern Med. 2011 agosto 2; 155 (3): 179-91. doi: 10.7326 / 0003-4819-155-3-201108020-00008. PMID: 21810710.

Smith BM, Kirby M, Hoffman EA, et al. Associazione di disanapsi con broncopneumopatia cronica ostruttiva tra gli anziani. JAMA. 2020;323(22):2268–2280. doi:10.1001/jama.2020.6918 

OMS - Malattia polmonare ostruttiva cronica (fatti chiave).